Homeless

13 dicembre, 2008

Sono una che ama le certezze. I punti fermi. Diciamo che ho bisogno di sentirmi solidamente con i piedi per terra, avendo la sicurezza di sapere cosa mi accade, dove sto andando e perchè. Cerco di evitare il più possibile quelle che definisco situazioni saponetta, i momenti in cui la vita ti scivola dalle mani, in cui perdi aderenza con la capacità di scegliere ed impadronirti di ogni singolo momento.

Negli ultimi giorni mi sono sentita un po’ così. Ho cambiato la mia posizione talmente tante volte che in alcuni momenti pensavo addirittura di non essermi mai mossa dal punto di partenza. All’inizio era Torino. “Farà freddo, e poi un anno fuori. Ma un master sarà davvero utile? Intanto proviamoci!”. Biglietto prenotato ed equipaggiamento da neve pronto per la partenza. Poi una mail. Gli occhi che corrono rapidi tra le righe ed il cervello che velocemente rielabora “Dal 19 Gennaio comincio a Roma il tirocinio al Ministero Affari Esteri”. Tra i miei pensieri decido di mettere da parte la Mole per fare spazio al Colosseo.

Ora non mi resta che trovare casa. In una città così grande vuoi che io non trovi qualcuno che mi affitti una stanza per 4 mesi? “No, è un periodo troppo breve. Si, ma vogliamo il tuo rene in cambio…”

Ecco, questa è proprio quella che definirei una fastidiosissima situazione saponetta!

Annunci