Ieri una tipica serata caldo-umida catanese di fine giugno ha fatto da scenografia al tanto atteso incontro mangiareccio tra blogger. Data l’importanza dell’evento, qualche annotazione è d’obbligo:

1. ho rivisto con piacere alcune facce conosciute e ne ho incrociate di altre nuove;

2. ho parlato praticamente pochissimo del mondo dei blog, e ho invece imparato tante nuove cose, grazie ad interlocutori appassionati, su mondi che conoscevo solo per sentito dire;

3. ho capito che la metamorfosi da blogger non si è ancora pienamente compiuta quando mi sono accorta di rivolgermi agli altri commensali con la seconda persona plurale piuttosto che con la prima;

4. ho potuto empiricamente constatare come la caponata e le melanzane fritte siano saldamente in vetta nell’indice di gradimento. Faggiolini e verdurine lesse si piazzano invece all’ultimo posto;

5. ho avuto conferma di come per timidezza, anche solo due frasi, possano sembrare, a volte, un traguardo comunicativo inaspettato;

6. ho assistito ad un fuoco incrociato nei confronti di una povera ragazza che si è vista circondata da tre balordi, in arte Serverless, Mushin e Terronista. Non ho ancora capito se si sia trattato di pubblicità aggressiva o di un maldestro tentativo di attracco. Comunque, missione fallita in entrambi i casi, temo.

Che dire, allora, alla prossima mangiata!

* Avevo pensato come titolo a “La lunga notte dei blogger”, che sarebbe stato azzeccato se improvvisamente, non ci fosse stata una rapida diaspora che ha fatto concludere la serata forse troppo presto. Diciamo che è stata una serata breve ma intensa…

Annunci

Anche i blogger mangiano

11 giugno, 2008

Ebbene si! Altro che esseri asociali ed alienati. Recenti ricerche hanno mostrato come i blogger catanesi (e non) amino riunirsi di tanto in tanto a sbafare e a trincare spudoratamente. Se volete osservare il comportamento di questa razza tutt’altro che in estinzione, voci insistenti affermano che si incontreranno di nuovo giorno 27 Giugno. Anche chi non ha un blog può partecipare, ovviamente. Per esperienza personale, niente paura. Sembrano voraci, ma non attaccano i non-blogger, soprattutto perchè tendono ad accanirsi su cibo ed alcol.