Nella mia nullafacenza

27 aprile, 2008

Dopo mesi di stress a scrivere la tesi, posso finalmente permettermi di rilassarmi un attimo e grattarmi felicemente la pancia (come dicono ad Oxford)! Diciamo che sto già assaporando il mio futuro da dottoressa magistrale o da disoccupata o da lavoratrice precaria (che poi a quanto pare, sono sinonimi!). Il meme che mi ha proposto Hecyra casca proprio a pennello! Mi tolgo subito il pensiero delle regole (obbedendo quindi alla n. 2: inserire le regole di svolgimento):

1) Indicare il blog che vi ha nominato e linkarlo (fatto!)

2) Già detto e fatto!

3) Scrivere sei cose che vi piace fare

4) Nominare altre sei persone affinchè proseguano il meme

5) Lasciare un commento sul blog dei sei prescelti

…allora, sei cose che mi piace fare…

Per prima cosa piazzerei leggere. Pennac e Baricco su tutti, con il loro modo eccezionale di rendere magico e reale al tempo stesso qualsiasi cosa essi scrivano, che sia un elenco di nomi o la prosa più poetica.

Poi metterei tra le cose che amo di più, preparare un viaggio. La fase che va dalla scelta del luogo da visitare, alla preparazione della valigia, all’atterraggio dell’aereo (o all’arrivo del treno in stazione) è carico di emozioni dense, palpabili, di quella curiosità infantile ormai soffocata dalla quotidianità dell’essere adulti, o comunque non più bambini.

La terza cosa che amo fare è bere una bella tazza di tè mentre fuori diluvia. Potrà sembrare un’immagine retorica e banale, ma è uno dei momenti nei quali mi sento protetta, al sicuro, coccolata.

Adoro parlare al telefono, lo confesso!

La quinta cosa che mi piace fare è pulire i piatti. Lo so, è da pazzi, ma io la trovo un’operazione quasi catartica. Non so perchè, ma togliere lo sporco da pentole e stoviglie, mi soddisfa! (Sarei perfetta per una pubblicità di detersivi!!!).

Infine, non poteva mancare, guardare le foto (intendo proprio gli album fotografici). E’ una cosa che mi piace veramente tanto! Da inguaribile romantica amo rivivere, attraverso le immagini, quello che sono stata, adoro osservare la metamorfosi che il tempo ci costringe a sopportare, mi piace persino ricordare i momenti con le persone che hanno fatto parte della mia vita, anche solo giusto il tempo di scattare quella foto, e poi sono scomparse, per un motivo o per un’altro.

Finito! Devo dire che il quadro che ne esce è quello di una specie di psicotica, maniaca della pulizia, con degli sprazzi di malinconia cronica.

Ora comunque viene la parte più difficile. Mi tocca nominare altre sei persone. Non so perchè, mi sento quasi in colpa…sarà il verbo nominare! Ooooops, ma io non le conosco sei persone. Fino a tre mesi fa appartenevo ancora al regno dei “comuni mortali” e i blogger che conosco sono stati già indicati da altri…Gli unici nomi che mi vengono in mente sono Mushin, Faccio Cose (anche se temo un pò la loro reazione!), camomillAle, Letizia, Alessio…Me ne manca uno ma non saprei proprio chi nominare. Secondo me, comunque, almeno 3 su questi 5 si rifiuteranno di farlo. Non vi dico chi sono ma non è difficile da indovinare. Chissà, magari mi stupiranno! ;-)

Ora devo solo lasciare il commento sul blog delle mie vittime…e poi me ne torno alla mia paradisiaca nullafacenza!

La prima volta…

6 aprile, 2008

…che partecipo ad un meme. La spinta arriva direttamente da Teiluj e mi sembra un’ottima scusa per smettere, anche se solo per qualche minuto, di far soffrire i miei piccoli neuroni con la mia benedetta tesi!

La regola è semplice: bisogna rispondere a 16 domande usando la prima immagine che Google images offre come risultato della risposta da dare ( oh mamma, la regola sarà semplice, ma io non riesco ad esprimerla! Non è che i miei neuroni hanno deciso proprio adesso di incrociare le braccia, vero?!?!)

1) La mia età al prossimo compleanno:

Ho appena scoperto chi è Jack Bauer. Che ignoranza!

2) Un posto che vorrei visitare

Mi aspetta dall’anno scorso…

3) Il mio posto preferito

Per quanto io possa girare, non ho ancora trovato un luogo che mi sorprenda di più!

4) Il mio oggetto preferito

5) Il mio cibo preferito

6) Il mio animale preferito

7) Il mio colore preferito

8) Il posto in cui sono nata

9) Il posto in cui vivo

10) Il nome di un animale domestico che ho avuto

Ok, spiego la foto. Il mio gatto si chiama VIP (Very Important Pet). Si, i miei problemi sono cominciati anni fa!!!

11) Il mio nickname sul blog

12) Il mio vero nome

E mi sembra chiaro!

13) Il nome di mia nonna materna

Ammetto, ho barato, questa non è la prima immagine, ma non avevo nessuna intenzione di associare il nome di mia nonna ad una serie di donnine nude

14) Il nome di mia nonna paterna

Probabilmente avrei dovuto “censurare” anche questa, no?!?!Per motivi opposti, ovviamente…

15) Una mia brutta abitudine

Non solo stresso me stessa ma stresso anche chi mi circonda!!!

16) La mia vacanza preferita

Leggere come: in giro per l’Europa!

Finalmente ho finito. C’è voluto un bel po’! E chi lo dice ora ai miei neuroni che dopo il momento “creativo” si torna a lavorare!?!?! Non ditemi che ora mi tocca pure contrattare con i sindacati!!!